Il Rotary Club Mugello ai Georgofili per l’Olio di Oliva

Giampiero Marracchi e Monica Manfriani ai Georgofili
Giampiero Marracchi e Monica Manfriani ai Georgofili

Martedì 18 novembre 2014, nell’Aula Magna dell’Accademia dei Georgofili, si è svolto il secondo Convegno dedicato all’Olio di oliva, organizzato dal Rotary Club Mugello, in collaborazione con i Rotary Clubs dell’Area Medicea, l’Accademia dei Georgofili e l’Accademia Italiana della Cucina.
Tre grandi istituzioni fiorentine e italiane che rappresentano il Mugello, Firenze e la Toscana tutta nel mondo, hanno dedicato un intero percorso di studi all’Olio, l’“Oro Verde”.
Titolo del Convegno “L’Olivo e l’Olio di Oliva come mezzo di valorizzazione del territorio toscano e della sua arte”, relatori impegnati: Giampiero Marracchi, neo-presidente dell’Accademia dei Georgofili, Enrico Cini, professore ordinario dell’università di Firenze, Cristina Acidini, già Soprintendente del Polo Museale Fiorentino, Paolo Pasquali, per l’Oleoteca “Villa Campestri” e Alfredo Pelle, per l’Accademia Italiana della Cucina.
Il Convegno ha posto l’attenzione sull’Olivo e sull’Olio di Oliva, elemento base della dieta mediterranea e vanto della Toscana nel mondo non solo nel campo prettamente alimentare ma anche letterario, artistico, scientifico. Un legame plurisecolare dell’Olivo e dell’Olio di Oliva con tutte le facce di un grande diamante che è e deve essere posto al centro del contesto ambientale, economico, culturale e sociale dell’intera umanità.
I relatori hanno sottolineato, nei loro interventi, l’importanza che, da millenni, riveste questo prezioso alimento e ci hanno dato possibili spunti futuri per allargarne la conoscenza, gli studi, le ricerche, il mercato, inserendolo in una valorizzazione più ampia che tiene conto di queste opportunità in continua evoluzione.
Il Prof. Marracchi ha messo in luce, in un intervallo storico che dal secondo dopoguerra arriva ai nostri giorni, le variazioni del clima e i conseguenti cambiamenti e adattamenti manifestati dall’Olivo.
Ha poi passato il testimone alla Dr. Cristina Acidini che, partendo dalla citazione della Sera fiesolana di Gabriele D’Annunzio ha viaggiato, dalla letteratura all’iconografica artistica, per il Rinascimento fiorentino, toccando le opere pittoriche più preziose di Giotto e del Beato Angelico, in un omaggio figurativo al Mugello e ai suoi secolari Olivi.
Dopo la relazione della Dr. Acidini ha preso la parola il Prof. Alfredo Pelle che ha ribadito, nella sua relazione titolata “L’Oro liquido: un cardine del mangiare”, la fondamentale importanza che l’Olio di Oliva deve avere nella cucina. Solo cambiando la diffusa mentalità che concepisce l’Olio di Oliva come condimento in mentalità di eccellenza che lo possa considerare quale primario ingrediente si arriverà ad una vera e propria valorizzazione del prezioso alimento.
Il nostro socio, Dr. Paolo Pasquali, ha incastonato l’Olio tra la bellezza e il mercato, da un lato abbinando l’Oro verde alle sonorità e alle possibilità armonico-musicali delle sue combinazioni, dall’altro mettendo in luce le ampie possibilità economiche e le nuove strategie legate all’Olio di Oliva che possono nascere sul mercato.
Il Convegno si è concluso con l’intervento del Prof. Cini che ha indicato, alla gremita sala di ascoltatori, rotariani e non, la sostenibilità del frantoio aziendale, inserito in un’ottica di risparmio e recupero dei materiali “di scarto” che non partecipano alla produzione dell’Olio di Oliva.
Al termine dell’evento, il plauso del numeroso e caloroso pubblico ha salutato i relatori, il Presidente dell’Accademia dei Georgofili, Giampiero Marracchi, il Segretario Nazionale dell’Accaemia Italiana della Cucina, Paolo Petroni, e il Presidente del Rotary Club Mugello, Monica Manfriani.

L’Ufficio stampa del RC Mugello
Dr. Sabrina Landi Malavolti
cell. 3475894311
email sabrina.malavolti@gmail.com